Decreto Attuazione PNRR: tutte le novità in materia di prevenzione delle infiltrazioni mafiose e interdittiva antimafia

Dal 7 novembre 2021 sono entrate in vigore le modifiche al Codice Antimafia, apportate dal D.L. 152/2021 di attuazione del PNRR. Tra le principali, l’introduzione dell’istituto della prevenzione collaborativa nonché quella del principio del contraddittorio nel procedimento di emissione dell’interdittiva antimafia. Con esse, il legislatore trova un equilibrio tra esigenze di prevenzione delle infiltrazioni mafiose e volontà di limitare il ricorso all’interdittiva antimafia, confermando l’interesse a favorire, quanto più possibile, la continuità aziendale.

E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Legge 6 novembre 2021, n. 152, recante le “Disposizioni urgenti per l’attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) e per la prevenzione delle infiltrazioni mafiose”, che è entrato in vigore il giorno successivo, 7 novembre 2021 (nel seguito il “Decreto”).

Tra le principali novità introdotte con il Decreto, il Titolo IV – rubricato come “Investimenti e rafforzamento del sistema di prevenzione antimafia” – modifica il cd. Codice Antimafia (D.Lgs. 159/2011), introducendo l’istituto della prevenzione collaborativa e il principio del contraddittorio e disponendo altresì una serie di adempimenti propedeutici all’emissione dell’informazione interdittiva antimafia nonché specifiche misure da irrogarsi nel caso di infiltrazione mafiosa riconducibile a situazioni di agevolazione occasionale.

L’articolo completo è visionabile a questo link

Rödl & Partner
Rödl & Partner
Rödl & Partner è uno dei maggiori studi professionali multidisciplinari del mondo. Con 5.260 collaboratori e 107 uffici in tutto il mondo, offriamo consulenza legale, fiscale, servizi di revisione legale, consulenza del lavoro e outsourcing senza confini.